storia

OGNI STORIA HA UN INIZIO: ECCO IL NOSTRO

Il Caseificio Montoso nasce nel 1928, quando Carlo Colomba inizia a lavorare latte nella cascina dove abitava, ottenendo del burro e alcuni formaggi. In poco tempo la loro qualità fu notata dai clienti, che spesso gli facevano notare: “Il tuo è un prodotto di qualità superiore, si merita una carta”.
Una frase che adesso può sembrare banale, ma che allora indicava l’aver conquistato la fiducia e la stima della propria clientela.

Da quel momento, il burro fu venduto in una confezione di carta pergamenata bianca che riportava, insieme al disegno di una mucca, una scritta in rosso:

Burro di prima qualità da tavola
Latteria Colomba Carlo
Bagnolo Piemonte

Fu l’inizio di un lungo percorso che ha portato a tramandare la qualità del marchio di generazione in generazione, allargando nel tempo il ventaglio dei prodotti offerti. Oggi Carlo del Clat è la marca d’eccellenza riservata ai prodotti nei quali si esprimono al meglio la storia, l’entusiasmo e la vocazione della famiglia.

E se vi state chiedendo perché il nome per il quale siamo conosciuti è Carlo del Clat e non Carlo Colomba, ecco la sua storia raccontata da Fabrizio, l’attuale casaro:
“La nostra famiglia è conosciuta come “Clat”. Questo soprannome, come tutti quelli presenti dalle mie parti, è nato per la necessità di riconoscere più persone con lo stesso nome, in quanto i cognomi erano praticamente inutilizzati. Il termine Clat è nato sulle cave (Bagnolo è pieno di cave, da cui si estrae la pregiata pietra di Luserna) dove lavoravano insieme tre soci di nome Michele. Per distinguerli si è iniziato a chiamarli Miclin, Miclot e Miclat, di conseguenza sono nate le famiglie Clit, Clot e Clat. Ancora oggi mio nonno Antonio, per farsi riconoscere informalmente, si presenta come Nino del Clat”.